Mad in Italy — 2. We call it riding the gravy train

Alitalia, Telecom Italia: quell'«Italia» nel brand è ormai una beffa. Il “capitalismo senza capitali” all’italiana svende i suoi antichi gioielli, ma non prima di averli spogliati di tutto. E se il caso Parmalat fece esplodere il marcio del sistema — e regalò ai francesi di Lactalis un’azienda produttivamente sana ma economicamente fondata sui falsi in... Continue Reading →

Annunci

Mad in Italy

Un altro glorioso pezzetto del Made in Italy è finito in mani Out of Italy. Il polo francese del lusso e dello charme LVMH ha messo a segno un nuovo colpo in terra italica, acquisendo l’80% di Loro Piana, celebre famiglia di esclusiva abilità nella lavorazione del cachemire e delle lane più rare. A poche... Continue Reading →

L’Italia, Paese dei balocchi e degli allocchi, alla mercé dello straniero

La grande distribuzione l’abbiamo lasciata in mano francese. L’Alitalia probabilmente finirà in mani russe. FastWeb andrà agli svizzeri. Il governatore Fazio è stato fatto a pezzi perché aveva tentato di impedire che l’Antonveneta finisse agli olandesi di AbnAmro. Ora addirittura la Telecom sta per essere (s)venduta agli americani. Insomma: supermercati e ipermercati, banche, aerei, telefonia,... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑