Oily way 3 — o della “crisi” (pronti al peggio!)

Bene, adesso s’è capito cosa stava succedendo con il petrolio: i soliti noti sapevano — con 2 anni d’anticipo — che sarebbe scoppiato il bubbone (la “crisi”) e hanno fatto l’ultimo assalto al treno. Ma adesso spostiamo l’attenzione su una cosa ben più importante: cos’è, esattamente, questa Crisi? Le attività finanziarie hanno assicurato, per diversi... Continue Reading →

Annunci

Lo sciopero dei TIR è una scelta corporativa. Che non possiamo accettare

Dicembre 2007, Italia knock-out. Lo sciopero di 5 giorni nei trasporti non è uno sciopero: è una serrata. Perché riguarda le imprese contro il governo e non i dipendenti contro le aziende. Non è peraltro vero — come affermano i camionisti nelle interviste — che si tratti di un’agitazione dell’intera categoria, perché non aderisce la... Continue Reading →

L’Italia, Paese dei balocchi e degli allocchi, alla mercé dello straniero

La grande distribuzione l’abbiamo lasciata in mano francese. L’Alitalia probabilmente finirà in mani russe. FastWeb andrà agli svizzeri. Il governatore Fazio è stato fatto a pezzi perché aveva tentato di impedire che l’Antonveneta finisse agli olandesi di AbnAmro. Ora addirittura la Telecom sta per essere (s)venduta agli americani. Insomma: supermercati e ipermercati, banche, aerei, telefonia,... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑